Sito Ufficiale di IT9UMH Enzo Bisconti - Informazioni sulle Attività Radiantistiche in Italia e nel Mondo, Aggiornamenti e Notizie Utili per i Radioamatori, Attività di Volontariato di Protezione Civile in ambito TLC e Radio Emergenza, Sperimentazione Radiantistica, Autocostruzione e Progetti, Radiocomunicazioni con i Missionari in Africa.
IT9UMH Last update 2012 Feb 20

Add me to Skype   Home Page | Archivio | Contatti  | Guest / Commenti

ABOUT ME

PROGETTI & STUDI

HF MOBILE

BAND PLAN for HAMS

U T I L I T A'

N O R M A T I V A

PROTEZIONE CIVILE

B L O G

SPOT CLUSTER - NEW

CALCOLA il LOCATOR

QSL via eQSL.cc

BOLLETTINO di OVIDIO

RADIO - MISSIONARI

ANTENNA AMICA

MERCATINO SURPLUS

SITUAZIONE METEO

BOLLETTINO DEL MARE

DIRITTO del MARE

TERRA e SATELLITI

ATTIVITA' SOLARE

TERREMOTI - INGV

TZUNAMI ALERT

LINK UTILI

AZIENDE AMICHE

MASSIME CELEBRI

BED & BREAKFAST

A V V E R T E N Z E

Enter your callsign to see if you have an eQSL waiting!








In Primo Piano

 

"Il coraggioso muore una volta, il codardo cento volte al giorno."
Giovanni Falcone


Nuovo banner

Desidero dare il benvenuto alla testata giornalistica Giornale del Mediterraneo che da oggi trova il suo banner in alto a sinistra della mia pagina. Si tratta di una testata giornalistica on-line che annovera al suo interno esperti giornalisti coadiuvati da giovani ed entusiati collaboratori. Un invito a tutti i miei affezionati amici a "sfogliare" le pagine di questo interessante giornale !!

Per consultare il sito - linka qui -



Esito degli esami per Patente di Stazione di Radioamatore

L'Associazione anche quest'anno ha fatto l'en plein !! Infatti il 100% dei canditati che si sono preparati grazie al corso organizzato come ogni anno, hanno superato l'esame per la Patente di Stazione di Radioamatore.....
Complimenti e congratulazioni ai nuovi colleghi che si affiancano a quelli che hanno ottenuto da pochissimo il nominativo, ed auguri a tutti coloro che insieme hanno sostenuto con esito favorevole la prova!
Per quanto ci riguarda .... la Famiglia si allarga !!

Per consultare l'elenco degli idonei clicca - qui -



Campus 2011 Ragazzi dei Monti Sicani

L'Associazione Nazionale Radioamatori Uniti del Mediterraneo ha realizzato un progetto in collaborazione con il Ce.S.Vo.P. e dal 26 luglio all'1 agosto propone un Campo Scuola denominato Ragazzi dei Monti Sicani nel territorio di Palazzo Adriano (PA).
Il campo è dedicato alla formazione di AVVISTATORI qualificati nell'ambito della campagna A.I.B. a sostegno della tutela dell'ambiente mediante la consapevole comunicazione dell'emergenza.
Concretamente, i giovani partecipanti (una ventina di persone tra i 16 e i 30 anni) saranno coinvolti in esperienze formative nel campo delle radiocomunicazioni, delle comunicazioni in emergenza , dell'Orienteering, della Topografia e uso delle carte IGM e sistemi GPS, della Pioneristica, dei rischi presenti nel territorio (idrogeologico, sismico e incendio boschivo), della difesa e valorizzazione dei Beni culturali, della sopravvivenza (Survivor Experience); tutto è finalizzato alla creazione di una figura di Volontario di Protezione Civile specializzato nella tempestiva individuazione sul territorio di incendi boschivi e che sappia comunicare l'emergenza in maniera tale da interagire con tempestività e fornendo le basilari informazioni al Corpo Forestale della Regione Sicilia (1515).
Con questo Campus si punta a creare il loco un gruppo giovanile di volontariato, riconosciuto dalle stesse Istituzioni (Comune - Corpo Forestale - Vigili del Fuoco), che - ricevuta la giusta formazione - potrà essere di supporto all'attività di avvistamento e di segnalazione antincendio, anche mediante l%u2019uso di apparecchiature radio ricetrasmittenti di tipo professionale e radioamatoriale. Si creeranno, così, le basi per la nascita del volontario di domani al servizio della comunità civile dell'intera Valle del Sosio.
I corsi sono tenuti da professionisti del settore di comprovata esperienza pluriennale che, tra l'altro, conoscono bene il territorio dei Monti Sicani.
Partner attivi ed entusiasti sostenitori dell'iniziativa sono l'Amministrazione Comunale di Palazzo Adriano; la locale Pro Loco; l'Associazione Culturale Paradiso Arberesh; il Corpo Forestale della Regione Siciliana (che oltre al patrocinio gratuito metterà a disposizione le strutture ed il personale per la realizzazione di una giornata didattica A.I.B. full immersion) ed il Dipartimento Regionale Protezione Civile Sicilia (patrocinio gratuito).
Al termine del campus sarà rilasciato ai partecipanti che avranno completato l'intero percorso didattico, un attestato di partecipazione che indicherà le singole attività svolte, le relative valutazioni e il giudizio complessivo.
Gli stessi formeranno un gruppo che sarà segnalato alle Istituzioni quali avvistatori qualificati anche per future collaborazioni di volontariato.

L%u2019associazione Radioamatori Uniti del Mediterraneo ed i Soci radioamatori lavorano per diffondere i valori del VOLONTARIATO e per formare il Volontario Specializzato di domani.

Scarica il programma cliccando - qui -

Scarica la locandina cliccando - qui -

Enzo Bisconti IT9UMH - Palermo



........ nessun dorma !!

Ebbene si, siamo in piena corsa e non ci è nemmeno consentito il tempo per fermarci a scrivere due righe di aggiornamento di questo sito, che è e sarà sempre il riferimento web sia della personale attività radiantistica, sia delle attività dell%u2019Associazione Radioamatori Uniti del Mediterraneo.
Va bene che il sito è affiancato dalle pagine Facebook (più snella ed immediata da gestire) per la comunicazione delle attività, ma il sito è il sito.
Dicevo delle attività: nell%u2019ultimo mese abbiamo realizzato tante cose, tante attività talvolta staccate l%u2019una dall%u2019altra di soli pochi giorni. Tutto ciò appare (ed è a volte) stressante perchè bisogna agire in fretta per costruire e modificare in itinere l%u2019%u2019organizzazione degli eventi, e nel frattempo reagire contro le micro avversità; ma, come dice il nostro motto - CALAMITAS INGENIUM APERIT - ossia "l%u2019avversità rivela il genio%u201D, e grazie al %u201Cgenio%u201D che è nascosto dentro ognuno dei Soci accompagnato dalla %u201Cvoglia di fare%u201D e di riuscire nell%u2019impresa assunta, ecco che le avversità si superano ed alla fine si gusta il dolce sapore della vittoria successo, con la soddisfazione per il risultato raggiunto accompagnato dall%u2019umile consapevolezza che comunque alla prossima occasione si potrà fare ancora di più e meglio. (in barba ai lerci detrattori mentecatti e buffoni, indegni di indossare alcun logo addosso se non quello che dichiara al mondo la loro miseria intellettuale, tutti personaggi che purtroppo non mancano mai)
Ma andiamo per ordine: l%u2019Associazione nell%u2019arco di un paio di settimane (se si escludono le giornate festive ed i ponti) ha inanellato tre significativi risultati ossia:

1) Visita all%u2019INGV di Catania con SEMINARIO dedicato all%u2019Associazione;
2) Attivazione radioamatoriale con QSL speciale per il 62° Giro Aereo Internazionale di Sicilia;
3) Prima Giornata Nazionale sulla Comunicazione dell%u2019Emergenza e collegato CONVEGNO nazionale %u201CSaper Comunicare l%u2019Emergenza%u201D;

Visita all%u2019I.N.G.V. di Catania con SEMINARIO dedicato all%u2019Associazione

E%u2019 stata una giornata %u201Copen doors%u201D dedicata alla formazione dei Soci effettuata "in tempo di quiete" su tutti gli aspetti e le attività svolte dal Servizio Sismico dell%u2019INGV di Catania.
Attività di monitoraggio, studio dei terremoti e dei sistemi di rilevamento, la Sala Operativa dell%u2019INGV di Catania, la simulazione di un sisma e dei sistemi di allertamento sono solo alcuni degli argomenti trattati non solo in teoria ma anche con attività pratiche svolte durante tutta la giornata.
Ad accogliere i Soci, dopo una intensa corrispondenza e dopo aver concordato le operatività della giornata, è stata il direttore dell%u2019INGV Dott. Patanè e lo staff tecnico guidato dalla dott.ssa Falsaperla.
Dopo i saluti e la pregevole accoglienza, siamo entrati subito nel merito delle attività seminariali con tre steps full immersion, che anche se hanno trattato argomentazioni note o conosciute alla maggioranza e presenti hanno offerto spunto per l%u2019approfondimento di aspetti tecnici e scientifici di alto livello legati allo studio dei terremoti.
La presenza del Prof. Benedetto Abate della Facoltà di Scienze MM.FF.NN. di Palermo che ha accettato di buon grado di unirsi a noi nella visita all%u2019INGV ha ulteriormente arricchito la mole di informazioni scientifiche trattate durante l%u2019arco dell%u2019intera giornata.
Inutile dire che oltre alla parte descrittiva e laboratoriale, la vista alla Sala Operativa dell%u2019INGV ha lasciato una traccia in più a tutti i Soci che hanno partecipato alla giornata seminariale.
Circa la compagnia, l%u2019aspetto ludico e sociale, la logistica e quanto altro abbiamo condiviso insieme non mi pronuncio soltanto perchè le emozioni positive sono personali, e so per certo che le abbiamo condivise insieme in maniera propositiva e profonda. E%u2019 stata senza ombra di dubbio una giornata intensa e produttiva sotto tutti i punti di vista.

Attivazione del 62° Giro aereo internazionale di Sicilia

Inventarsi un fine settimana fatto di radio, quando la stessa attività è prossima ad altre attività pressanti e pregnanti, sicuramente non è semplice, ma se queste attività sono condivise da tuttii Soci ed affidi a persone competenti l%u2019intera pianificazione dell%u2019evento, stai sicuro che il risultato finale sarà importante e avrà dato la massima soddisfazione a coloro che avranno partecipato.
Già da tempo abbiamo instaurato con l%u2019AEROCLUB BEPPE ALBANESE di Palermo una simpatica e professionale intesa con la quale offriamo vicendevole sostegno e pubblicità alle attività di diffusione sia del radiantismo sia del volo aereo leggero.
In occasione del 62° Giro Aereo Internazionale di Sicilia (manifestazione storico %u2013 sportiva che raduna tantissimi piloti di aerei leggeri, moderni e non) che si tiene ogni anno a Palermo all%u2019aeroporto di Boccadifalco (sede storica per l%u2019aviazione italiana) abbiamo convenuto di attivare radiantisticamente la manifestazione attraverso una QSL associativa speciale.
Le giornate del 11 e 12 giugno quindi ci hanno visto allestire tre stazioni radio HF 20 e 40 metri oltre a VHF SSB per dare risalto alla manifestazione che quest%u2019anno ha messo in aria ed in pista (per la gioia delle migliaia di visitatori) aerei ed elicotteri civili ed Istituzionali, affiancati da velivoli ormai da collezione (qualcuno della II° WW) anche se perfettamente funzionanti e performanti.
Siamo stati ospitati nell%u2019area VIP dell%u2019aeroclub dove abbiamo allestito le nostre stazioni, e da qui il nostro CQ-CQ ha preso il via sin dalle prime ore del mattino di Sabato 11 giugno fino al tardo pomeriggio del 12 Giugno.
La squadra operativa coordinata da Salvo IT9ARO era composta da Alberto IW0QLH (benvenuto in vacanza in Sicilia!!) , Salvo IT9KYT, Giancarlo IT9BFH, Piero IT9BVE, Francesco IT9BFG, Ciccio IT9BDL, Carla V., Tania V., Giovanni M., (soci simpatizzanti e futuri OM) e dal sottoscritto IT9UMH.
Purtroppo la propagazione non ci ha aiutato, ma nelle sporadiche aperture a nord-est abbiamo totalizzato oltre cento contatti con altrettanti colleghi radioamatori alcuni dei quali non conoscevano la manifestazione che ci ha ospitato, ed incuriositi, attraverso i canali web, hanno assunto tutte le informazioni relative alla stessa. La QSL sarà distribuita a breve secondo i consueti canali!
Inutile dire che l%u2019ospitalità dell%u2019AEROCLUB (malgrado le attività frenetiche legate alla gara ed alle esibizioni acrobatiche) è stata eccezionale, ed in questa sede ringraziamo il Presidente dr. Lo Cicero e tutto lo staff dell%u2019Aeroclub %u201CBeppe Albanese%u201D per tutto quanto c%u2019è stato messo a disposizione durante la "due giorni" di radio.
E%u2019 ovvio che la location e il clima dedicato al volo aereo ha stimolato alcuni di noi nel voler riprovare le emozioni già vissute a dicembre scorso, e nelle ore di pausa dei piloti impegnati nella manifestazione, c%u2019è stato chi come Salvo IT9KYT, Carla e Giovanni ne hanno approfittato per farsi un volo sulla città e sulla magnifica costa palermitana, a bordo di un TAMPICO pilotato dal nostro Francesco IT9BFG.
La nostra presenza e le attività radio svolte sono state più volte valorizzate dai presenti e dai visitatori; è stata una bellissima esperienza inoltre per lo spettacolo a cui abbiamo assistito e per quello che siamo riusciti a realizzare come gruppo e come radioamatori.

CONVEGNO %u201CSaper Comunicare l%u2019Emergenza%u201D

Avere una buona idea, condividerla nella progettazione, presentarla al vaglio delle Istituzioni e con coloro i quali quotidianamente operano per risolvere emergenze, studiarne gli aspetti logistici, umani, sociali, tecnici, operativi e le connesse criticità, coinvolgere l%u2019Ateneo palermitano, gestire in prima persona un convegno in tutte le sue sfaccettature (dalla grafica alla logistica) tutto questo è la sintesi di un progetto che nella sua struttura operativa e realizzazione ha richiesto nove mesi di intenso lavoro.
Se, pur avendo ricevuto in itinere sostegni ed incoraggiamenti ad andare avanti e superare le avversità, alla fine del lavoro per tutto questo impegno accade di ricevere in riconoscimento l%u2019Alto Patronato del Presidente della Repubblica accompagnato dal Premio Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica per il Tema del Convegno e per le attività sin qui svolte dall%u2019Associazione e dai Soci, questo da solo ripaga ampiamente degli sforzi e dei sacrifici che vengono dimenticati in un attimo.
Non ci sono parole per descrivere le emozioni che ogni singolo intervento ha suscitato alla platea nutritissima e specializzata.
Oltre alle Istituzioni che hanno accettato tutte di essere presenti sia come rappresentanza ufficiale per i saluti, sia come relatori specializzati per gli interventi proposti, tutti hanno mostrato interesse al tema, tutti lo hanno condiviso, tutti ne hanno tratto spunti per le loro testimonianze e qualcuno come i VVF e ancora di più la Guardia Costiera hanno emozionato con i loro video che hanno mostrato immagini realizzate in real time durante i loro interventi d%u2019Istituto.
In particolare il Comandante di Fregata (CP) Pietro Carosia, Capo Sezione Operativa della Capitaneria di Porto di Palermo ha mostrato in anteprima assoluta nazionale il video %u201CLIBERI%u201D realizzato durante un salvataggio effettuato a 70 miglia a largo di Lampedusa, dove hanno trovato soccorso 280 migranti tra cui molte donne e bambini.
Il video riporta le immagini drammatiche dell%u2019approccio ad una imbarcazione strapiena di persone atterrite e affamate, infreddolite e spossate da un viaggio di molte ore, effettuato in condizioni inumane; lo stesso video termina con il grido %u201CLIBERI%u201D lanciato dall%u2019equipaggio della motovedetta italiana, dopo che tutte le persone sono state tratte in salvo e portate a bordo dell%u2019unità navale della Guardia Costiera.
Emozioni frutto della comunicazione visiva e la comunicazione dell%u2019emergenza della popolazione della nostra terra, sono state esaltate dalle toccanti immagini illustrate alla platea realizzate durante la tragedia di Giampilieri dal fotografo ed editore Dino Sturiale che in prima persona ha vissuto in mezzo alla gente sommersa dal fango nell%u2019immediatezza dell%u2019evento catastrofico de 2008.
Emozioni dicevo, ma non solo.
Gli argomenti trattati hanno fatto da cassa di risonanza a riferimenti scientifici, analisi delle situazioni e criticità delle diverse sale operative, il Sistema di comunicazione della Protezione Civile Nazionale e le attività di SALA ITALIA, i sistemi di comunicazione all%u2019avanguardia dell%u2019Arma dei Carabinieri e della Polizia di Stato, l%u2019attività A.I.B. e l%u2019importante apporto del Corpo Forestale a difesa del patrimonio boschivo, gli interventi della Sala Operativa del 118, le apprezzate attività del volontariato ed in particolare dei radioamatori (di tutti i Radioamatori con la R maiuscola), gli avanzati sistemi di ripresa aerea con DRONI frutto delle eccellenze dell%u2019Ateneo di Palermo, tutto questo e tanto altro ancora sono steti oggetto di discusione e illustrazione da parte delle Istituzioni in un convegno che ha esaltato la qualità e getta le basi per attività future.
Prima di chiudere è giusto e doveroso citare i ragazzi del Laboratorio della Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali (Fabrizio Butera IT9BTZ, Piero Riccobono IT9BVE, Elisa Pecorella IT9BYJ e Marina Schirò IT9BZZ) supportati dal referente scientifico prof. B. Abate, hanno presentato uno studio sulle criticità del sistema attualmente operativo e legato all%u2019allertamento della popolazione nel territorio di Giampilieri; gli stessi dopo un%u2019esposizione improntata su tematiche squisitamente geologiche ma che sono stati chiarissimi anche nei confronti di coloro che non hanno dimistichezza con la Geologia, hanno saputo coniugare la loro specializzazione con le attività radio (in quanto Radioamatori, Volontari di Protezione Civile e Soci) ed hanno ben illustrato e proposto una soluzione tecnica per abbattere le criticità dell%u2019attuale sistema di allertamento basato sul GSM, proposta tecnica e fattibile e per ciò stesso apprezzata dai Presenti in Sala, in particolar modo dai rappresentanti del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile;
Altresì anche i ragazzi della Facoltà di Scienze della Formazione che si sono avvalsi del sostegno scientifico della prof.ssa P. Lendinara, hanno presentato uno Studio sulla comunicazione dell%u2019emergenza e sulle varie componenti che costituiscono la giusta comunicazione della stessa emergenza.
Mi resta solo da ringraziare tutti (in testa il mio mentore Mr.X, seguito - e senza offesa per nessuno - dalla dott.ssa Giovanna Mastrogiovanni) perchè hanno CREDUTO nel mio progetto e l%u2019apporto sinergico che hanno saputo dare all%u2019evento.
Come preannunciato già ieri, proprio per non disperdere i risultati acquisiti sarà prodotta una pubblicazione editoriale che conterrà gli interventi del Convegno; nel contempo, proprio mentre chiudevo la manifestazione con le battute finali i ringraziamenti ed i saluti, su invito dei presenti e con la collaborazione delle stesse Istituzioni sono stato formalmente incaricato di gettate le basi perchè il Convegno "Saper comunicare l'Emergenza" sia riproposto e rimodulato e siano coinvolte in maniera sinergica nuove realtà inerenti la comunicazione dell'emergenza già presenti in ambito nazionale.
Mentre raccolgo questo invito che dovrà trasformarsi in realtà, mi accorgo che c%u2019è appena il tempo per conservare le carte ed archiviare i files, perchè le attività associative non si fermano; già stamattina ha trillato il cellulare: la simpatica determinazione di Giovanna mi ricorda che dobbiamo pensare all%u2019imminente realizzazione del campo estivo.

Enzo Bisconti IT9UMH - Palermo



Seminario sulle Telecomunicazioni in Protezione Civile

S è svolto venerdì 06 Maggio presso la sede del Ce.S.Vo.P. di Via Maqueda 334 a Palermo il SEMINARIO sui Sistemi di Telecomunicazione in Protezione Civile condotto dal sottoscritto nelle qualità di docente formatore.
L%u2019attività ha confermato la %u201Csete%u201D di conoscenza da parte dei Volontari %u201Cdi buona volontà%u201D che hanno risposto con la massiccia presenza di oltre settanta persone all%u2019invito a partecipare all%u2019incontro.
Il Seminario è stato impreziosito dalla presenza dell%u2019Ing. Foti Dirigente D.R.P.C. che malgrado impegni istituzionali precedentemente assunti non ha voluto far mancare il proprio saluto agli intervenuti.
Nel suo intervento l%u2019Ing. Foti ha tra l%u2019altro valorizzato l%u2019impegno profuso per la riuscita di questa iniziativa ed ha auspicato che queste iniziative formative di qualità si possano ripetere sempre più spesso e per diverse tematiche, comunque rivolte sempre alla formazione del Volontariato.
Ha rivolto altresì il proprio saluto anche il Direttore del Ce.S.Vo.P. Alberto Giampino presente anch%u2019egli alla giornata, il quale oltre a confermare gli apprezzamenti per la massiccia risposta all%u2019evento, ha rivolto l%u2019attenzione dei presenti anche alle future iniziative che saranno a giorni diffuse in via ufficiale.
Il SEMINARIO ha avuto una durata di cinque ore, durante le quali sono state analizzate le tematiche della Telecomunicazione rivolta al target specialistico dei Volontari di Protezione Civile.
Al termine della presentazione multimediale c%u2019è stato tempo anche per gestire un QUESTION TIME tra i Volontari ed il docente. Un lungo applauso ha decretato la fine dei lavori ed ai presentii sono stati distribuiti gli attestati di partecipazione che documentano la valenza formativa del SEMINARIO.
L%u2019incontro sui Sistemi di Telecomunicazione in Protezione Civile è stato realizzato in collaborazione tra il Ce.S.Vo.P., la Regione Siciliana %u2013 Assessorato alla Presidenza e l%u2019Ass. Radioamatori Uniti del Mediterraneo, con il patrocinio del D.R.P.C. Sicilia. - foto -

Enzo Bisconti IT9UMH - Palermo



Aggiornamenti delle Attività Associative
anche dalla Pagina Facebook IQ9UM

Fa indubbiamente piacere che altri condividano le tue idee e gli intendimenti, se poi accanto ai colleghi radioamatori si uniscono persone mai viste e conosciute, che manifestano il loro apprezzamento per quanto facciamo e pubblichiamo, allora i riscontri e le email sono oltremodo gradite.
Abbiamo abbondantemente superato la soglia virtuale dei 100 MI PIACE che vanno ad aggiungersi agli AMICI che condividono la pagina. A tutti giungano i ringraziamenti del sottoscritto, di Salvo IT9ARO che condivide con me la gestione tecnica di Facebook, e di tutti i Soci dell'Associazione.
Seguite sempre gli aggiornamenti associativi, ed interagite con noi attraverso i vostri commenti cliccando qui per collegarvi alla pagina Facebook di IQ9UM.



GEMELLAGGIO RADIO IN ATTIVITA' HF SVOLTA NELLE SCUOLE

(13/03) Si è svolta Venerdì 11 Marzo presso la sede del Istituto E. Fermi di Montesarchio in prov. di Benevento un’attività radio di collegamento in HF tra i colleghi radioamatori della Sezione ARI di Benevento ed i radioamatori dell’Associazione Radioamatori Uniti del Mediterraneo IQ9UM che per l’occasione hanno allestito una stazione radio a Corleone che dista circa 70 chilometri da Palermo.

Questa attività radioamatoriale è stata concepita e fortemente voluta dal collega IK8JKT Giuseppe Di Nardo, che è anche Presidente della locale sede del Centro Servizi per il Volontariato di Benevento, il quale ha ben pensato di coniugare un progetto “legalità” rivolto ai ragazzi dell’Istituto E. Fermi con un gemellaggio da effettuare con l’Istituto Superiore Don Calogero Di Vincenti, sede di Corleone (PA) da collegare via radio in HF 40 metri in Fonia.

A dare la pronta disponibilità per fare da contraltare radioamatoriale sui luoghi, ed allestire una stazione radio corrispondente, ha subito risposto l’Associazione Radioamatori Uniti del Mediterraneo che ha raccolto l’invito giunto tramite il Centro Servizi per il Volontariato di Palermo.

E’ così che dopo un sopralluogo effettuato il giorno precedente, Venerdì sin dalle prime ore del mattino, dopo una serie di contatti per raccordarsi sulle modalità da seguire, i tempi e le dovute prove tecniche, è stato dato il via alla manifestazione radiantistica.

A Montesarchio (BN) hanno operato IK8JKT Giuseppe Di Nardo, IZ8RTL Pietro De Napoli, IZ8ITJ Nicola Pisano, IZ8LLT Enzo Mirto, IK8GYQ Carmine Viesti, IZ8TFI Giuseppe Beneggiamo con una stazione costituita da un apparato KENWOOD TS-2000 ed un’antenna dipolo multibanda.

A Corleone (PA) hanno operato IT9UMH Enzo Bisconti ed i Soci IT9BYJ Elisa Pecorella, IT9BVE Pietro Riccobono e Giovanni Marino (logistica) con una stazione costituita da un apparato YAESU FT-857DI, accordatore MFJ-945 ed antenna verticale self-made.

Dopo i saluti di rito tra i colleghi radioamatori, la parola è stata data dapprima al Preside Prof. Giuseppe Simeone ed al Preside Prof. Biagio Buonanno, i quali durante il loro intervento radiofonico, tra l’altro, non hanno mancato vicendevolmente di ricordare quanto sia importante il sostegno e il lavoro dei radioamatori nel mondo, e quanto sia stato fondamentale scegliere di collegarsi scegliendo “la radio” come strumento per stabilire un filo invisibile tra i ragazzi delle due scuole; al termine di questi preziosi interventi il microfono è passato di mano ai ragazzi, dove i primi da Montesarchio hanno posto delle domande sul tema della manifestazione ed i secondi da Corleone hanno rilanciato le loro risposte.

La manifestazione durata circa un’ora si è conclusa con uno scrosciante e sentito applauso rilanciato dalle radio che ha attraversato l’etere, dapprima da parte degli studenti di Montesarchio verso i ragazzi di Corleone e poi da Corleone, in risposta, si è levato un lunghissimo applauso verso i ragazzi di Montesarchio.

Oltre alle attività HF, ciascun gruppo di radioamatori nelle fasi precedenti al collegamento ha provveduto a spiegare ai ragazzi presenti cosa sarebbe accaduto da lì a pochi minuti, quali tecniche che termini che modalità e linguaggi sarebbero stati usati, l’apparecchio radio e l’antenna, le funzioni e la storia della radio e (soprattutto) perchè ancora oggi malgrado il dilagare delle nuove tecnologie lo strumento radio esprime sempre di più la sua valenza ed importanza sia da un punto di vista sociale che in emergenza.

Per completezza di informazione va detto che le attività radio sono state svolte durante la Conferenza di inaugurazione ed illustrazione del Progetto PON - Azione C3 dal titolo “LE(g)ALI AL SUD: un Progetto per la Legalità in ogni Scuola” che ha visto la partecipazione come partner di “LIBERA” - Associazioni, nomi e numeri contro le mafie ; “CESVOB” Centro Servizi per il Volontariato di Benevento; “IPM” Istituto Penale Minorile – Airola; “CESVOP” Centro Servizi per il Volontariato di Palermo;.

Un ringraziamento personale va a tutti coloro che hanno contribuito per la perfetta riuscita dell’attività radio, in particolare un plauso va a tutti i colleghi radioamatori dell’ARI di Benevento, ed ai colleghi radioamatori dell’Associazione Radioamatori Uniti del Mediterraneo IQ9UM; un ringraziamento va alla prof.ssa Rosa Di Notte ed alla prof.ssa Rosellina Cascio per l’attenzione rivolta alle attività; infine un ringraziamento particolare va al prof. Ragusa di Corleone (PA) per la squisita disponibilità, frutto anche del suo trascorso come Marconista di Bordo svolto (.....tanti anni fa .....) durante il servizio militare prestato nella Marina Militare Italiana.

Clicca qui per visualizzare le foto (Album di Facebook).

Enzo Bisconti IT9UMH - Palermo



Aggiornamenti Pagina Facebook

Fa indubbiamente piacere che altri condividano le tue idee e gli intendimenti, se poi accanto ai colleghi radioamatori si uniscono persone mai viste e conosciute, che manifestano il loro apprezzamento per quanto facciamo e pubblichiamo, allora i riscontri e le email sono oltremodo gradite.
Abbiamo raggiunto la soglia virtuale dei 100 MI PIACE che vanno ad aggiungersi agli AMICI che condividono la pagina. A tutti giungano i ringraziamenti del sottoscritto, di Salvo IT9ARO che condivide con me la gestione tecnica di Facebook, e di tutti i Soci dell'Associazione.
Seguite sempre gli aggiornamenti associativi, ed interaagite con noi anche attraverso i vostri commenti cliccando qui per collegarvi alla pagina Facebook di IQ9UM.



Gemellaggio BFRR – IQ9UM
aggiornamento

(01/02) Salvo IT9ARO di ritorno dal suo viaggio in Bielorussia, oltre agli impegni personali porta con se la piacevole testimonianza di due incontri svolti nell'ambito del gemellaggio tra la BFRR e l'Associazione Radioamatori Uniti del Mediterraneo; Alexander Pantchenko IV1R infatti, a seguito del primo incontro, ha successivamente invitato presso la sede della loro associazione Salvo IT9ARO per consentirgli di visitare e conoscere meglio la loro struttura, e per confrontarsi ancora più approfonditamente sulle realtà radioamatoriali bielorusse e italiane.
Le foto che si possono visionare nella pagina facebook della nostra Associazione, testimoniano quanto sia simile eppure distante a volte anni luce da noi la realtà radioamatoriale di questi colleghi.
Essi rispetto a noi non hanno a disposizione un mercato aperto per tutte le loro occorrenze elettriche ed elettroniche, quindi facendo tesoro della nobile arte del riutilizzo e dell'autocostruzione, negli anni scorsi hanno imparato quanto sia prezioso il "tesoro" riposto all'interno degli apparati dismessi, recuperando ciò che è recuperabile e riassemblando il tutto in strutture realizzate ex-novo, rimodulate per le frequenze radioamatoriali.
Sono visibili nelle foto amplificatori lineari HF in costruzione, apparati radio multibanda autocostruiti e tutto quanto arricchisce la sede della BFRR, non solo come cimeli storici ma come testimonianza delle attività radioamatoriali della Associazione bielorussa.
La visita ha consentito a Salvo di conoscere ed apprezzare anche i locali destinati alle attività della SCUOLA DI TELEGRAFIA MILITARE dove sono sottoposti ad esame tutti coloro che praticano la radio sia come radioamatori (per conseguire la patente bisogna fare ancora l'esame di telegrafia) che come addetti alle telecomunicazioni militari.
Un particolare di estrema importanza è racchiuso in un aneddoto raccontato da uno dei responsabili di questa scuola, il quale ha avuto modo di commentare come in uno scenario bellico recente, gli operatori militari addetti a sofisticatissimi sistemi di ascolto, sono andati in crisi quando gli "intercettati" hanno usato il codice morse per le loro trasmissioni; chi li ascoltava, ormai troppo giovane per dedicarsi a questi sistemi obsoleti e troppo portato per l'uso plug-and-play delle appareccchiature, è rimasto bloccato di fronte ad in semplice QSO in morse, di fatto incomprensibile per giovani orecchie!!!
La visita si è estesa per l'intero arco della giornata, attraverso l'illustrazione di attività e il piacevole incontro degli amici radioamatori bielorussi, che a turno si sono avvicendati per fare da guida a Salvo IT9ARO.
Al termine, un vicendevole caloroso saluto e la consegna di alcuni doni "simbolo", ha sugellato il gemellaggio interassociativo, che sarà di sicuro impulso a prossime attività DX tra i soci delle Associazioni.
da parte dello scrivente un sincero ringraziamento ad Alexander Pantchenko IV1R ed a tutti i Soci della BFRR per l'estrema gentilezza ed squisita ospitalità riservata a Salvo IT9ARO e a tutta l'Associazione.


(16/01) In questi giorni il nostro amico e consocio Salvo Raccampo IT9ARO è in viaggio personale in Bielorussia e precisamente nella capitale Minsk.
In occasione dei suoi preparativi prima della partenza, ho avuto modo di contattare il presidente della BFRR ossia la Belarussian Federation of Radioamateurs and Radiosportsmen nella figura di mr. Alexander Pantchenko EV1R al quale ho proposto di incontrare il nostro "ambasciatore" per scambiare utili quanto piacevole informazioni di confronto tra le diverse realtà radioamatoriali dei reciproci paesi e creare un progetto per attività radioamatoriali e DX.
Alexander EV1R sia personalmente che e in nome della Associazione che rappresenta ha avuto modo di riscontrare positivamente la nostra richiesta, così che finalmente pochi giorni fa Salvo IT9ARO e Alexander EV1R si sono incontrati.
E’ stato un incontro molto piacevole che ha avuto una durata oltre ogni nostra prevsione, grazie anche alla vicendevole voglia di conoscere e farsi conoscere al di là dell’apparato radio.
Alexander ha parlato della realtà radioamatoriale in Bielorussia, sulle norme che regolano le attività Om nel suo paese; in questo un rapido confronto di idee e scambio di notizie ci permette di valutare come le norme per gli OM in Italia siano molto più permissive rispetto a quelle in Bielorussia, laddove per esempio anche il semplice montaggio di una antenna su di un tetto di un edificio richiede il rilascio di una serie di autorizzazioni e permessi (cosa che non avviene qui da noi se non in particolari condizioni).
Alexander IV1R ha parlato della sua enorme esperienza consolidata in tantissimi anni di radio e della sua passione ossia il CW ed i DX in fonia; inoltre ha fatto cenno su come l’associazione BFRR in questi anni abbia collezionato attraverso le attività radio dei propri membri una serie di primati attualmente imbattuti.
Al termine dell’incontro la Belarussian Federation of Radioamateurs and Radiosportsmen e l’Associazione Radioamatori Uniti del Mediterraneo sono state dichiarate ASSOCIAZIONI GEMELLATE con l’impegno che saranno promosse nell’immediato futuro attività radioamatoriali per cementare ulteriormente la preziosa amicizia.
Ovviamente c'è stato uno scambio di QSL associative con dedica, adesivi e foto di rito. Un upgrade a questo articolo sarà pubblicato nei prossimi giorni con nuovi particolari e fotografie.
Prima di chiudere giunga un sentito ringraziamento ad Alena per la simpatica collaborazione prestata come puntuale traduttrice.



Tassa Radioamatori anno 2011

Scade il 31 Gennaio il termine per il pagamento della Tassa Annuale per i Radioamatori che anche quest'anno è di 5.00 euro oltre le spese di bollettino postale pari a euro 1.10.
Non ci sono variazioni di sorta circa i dati pubblicati gli anni scorsi, pertanto i numeri di conto corrente postale e le causali di versamento specificate regione per regione sono disponibili cliccando QUI







In memoria di Francesca Bisconti 1972-2010

ARCHIVIO NEWS 2010
ARCHIVIO NEWS 2009
ARCHIVIO NEWS 2008
ARCHIVIO NEWS 2007



Visita la pagina FACEBOOK dell'Associazione Radioamatori Uniti del Mediterraneo

La mia terra
Era Paleozoica






WEBMASTER IT9UMH  ENZO BISCONTI
Skype: IT9UMH - Mail IT9UMH@EMAIL.IT


Tutto è possibile per chi crede

(Marco 9,14-29) .